Vai direttamente al contenuto

SBS

Servitzios Bibliograficos Sardos

Servitzios Bibliograficos Sardos
     
  
Password ismentigada?
Abònadi como!

Riflettori puntati su Macomer La scrittrice iraniana Nemat inaugura la 10a Fiera del libro

Rassigna de imprenta | La Nuova Sardegna | Mar, 20 Abrile 2010
MACOMER. La Fiera del libro cresce e si rinnova. Il programma della decima edizione della rassegna è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa dell´amministrazione comunale di Macomer. Alla manifestazione parteciperanno una quarantina di case editrici, gran parte delle quali aderenti all´Aes. Presenteranno ai visitatori più di duemila libri. L´inaugurazione giovedì alle ore 11. Venerdì la fiera accoglierà un´ospite d´eccezione, la scrittrice iraniana Marina Nemat autrice del libro «Prigionera di Theran». La sua presenza è stata resa possibile grazie all´interessamento di un sacerdote di Macomer, don Nicola Masedu, direttore della scuola salesiana di Betlemme. Marina Nemat, che oggi vive in Canada, è stata condannata a morte dal regime iraniano per aver chiesto all´insegnate di limitarsi ad insegnare la sua materia anziché perdere tempo con l´indottrinamento. «È una presenza di prestigio, ma non è l´unica - ha detto il sindaco, Riccardo Uda, - quest´anno realizziamo l´evento in sinergia con l´Esercito, che a Macomer è una presenza importante. L´Esercito organizzerà e ospiterà alcune mostre e manifestazioni. Contiamo per i prossimi anni di arrivare a una mostra del libro interamente rinnovata nell´impianto». Sui contenuti della fiera si è soffermato l´assessore alla cultura, Giovanni Biccai. «La Mostra del libro - ha detto - cerca di cambiare cliché. Da quest´anno abbiamo un direttore artistico, che è Saverio Gaeta. Titolo dell´edizione di quest´anno è ´Sardegna nel mito´. In quest´ambito si farà un primo bilancio del libro ´Le colonne d´Ercole´ di Sergio Frau, che sarà presente in fiera. Sul mito e la storia interverranno Paolo Fadda, Andrea Raggio e Massimo Rassu. Non mancheranno gli spettacoli, i laboratori e le iniziative, soprattutto quelle rivolte alle scuole e ai ragazzi, che ancora un volta saranno i protagonisti della fiera del libro. Obiettivo ambizioso è quello di proiettare la rassegna oltre la dimensione regionale e locale. Una fiera che si esaurisce in quattro giorni serve a poco. Noi vogliamo che la sede della fiera sia anche il motore della promozione libraria sarda, una sede fissa per il confronto tra editori e tra autori. So che non è facile conseguirlo, ma ci lavoreremo nei prossimi anni».

(Tito Giuseppe Tola)

 
Cumintzu de pàgina   Stampa Imprenta custa pàgina   Condividi Cundividi
Servitzios Bibliograficos Sardos