Vai direttamente al contenuto

SBS

Servitzios Bibliograficos Sardos

Servitzios Bibliograficos Sardos
     
  
Password ismentigada?
Abònadi como!

Il buon Dio se ne frega



Il buon Dio se ne frega - André Héléna, Aìsara (2009)

In una notte nera come l´inferno, sotto una pioggia incessante, l´evaso Félix Froment torna a casa per riprendersi la propria vita.

Autore/es André Héléna
Tradutore/es Cinzia Poli
Editore Aìsara
Editzione Cagliari, Maju 2009
Pàginas 192
Collana Narrativa
Genia Narrativa
Suportu Pabìru 
Prèsu € 14,00
Limba de publicatzione Italianu
Limba originale Frantzesu

  Àteros piessignos

S'òpera

In una notte nera come l´inferno, sotto una pioggia incessante, l´evaso Félix Froment torna a casa per riprendersi la propria vita. Fuggito dalla Guyana, è di nuovo in Francia per barattare alcuni diamanti con la libertà: ora è James Morgan, artigiano gioielliere, inglese. La nuova identità lo mette in salvo dal passato e dagli sbirri, ma non dalla paura, che continua a ronzargli nel cervello, lo insegue nella sua città, aggredisce l´unica illusione di speranza della sua giovinezza. Nonostante tutto, quest´antieroe della disperazione che aspira a essere puro e felice, cade con l´ingenuità di un bambino nel sogno di una nuova vita e dell´amore. Ma a uno come lui, con un passato di rapine, violazioni e sangue, a uno così la vita non può arridere. La polizia lo bracca, gli sta alle costole. E non è forse ancora un recluso, lui, che fatica a liberarsi dal mondo, come da una prigione?

«Come se non lo sapessi da me quanto valgono gli uomini e il loro buon Dio, il loro buon Dio di legno e di gesso, il loro buon Dio delle guerre e degli eserciti. Lo stesso buon Dio dei giudici e, guarda caso, anche dei piedipiatti, e dei gendarmi, e dei secondini, il buon Dio dei ricchi e della sbirraglia. Un tizio onnipotente che maledice i piccoli ladri e benedice quelli grandi, un tizio in vendita e in affitto come tutti gli altri, perché le cerimonie di culto si comprano, signori miei, esistono diverse classi come in treno, è sempre una questione di quattrini.»

 
Cumintzu de pàgina   Stampa Imprenta custa pàgina   Condividi Cundividi
Servitzios Bibliograficos Sardos
 
  S'òpera