Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Anima sarda, l´editoria va in vetrina a Macomer

Rassegna stampa | La Nuova Sardegna | Mer, 23 Ottobre 2013
CAGLIARI. L´identità sarda nelle suggestioni create dalla scrittura pensata come era nel passato, come è adesso e come potrà essere in futuro, educando al piacere della lettura i piccoli di oggi. Ha per sottotitolo ´Anima sarda. Linguaggi della scrittura e della creatività´ la tredicesina Mostra del libro in Sardegna che si apre questa mattina alle 10 a Macomer. Cinque giorni di incontri e letture con gli autori sardi, ma anche con alcuni nomi del panorama letterario nazionale (su tutti Marco Baliani e Cristiano Cavina) per ripartire, in tempi di crisi, dalla cultura. Nel nome di Roberto Denti, lo scrittore scomparso a maggio, ospite della scorsa edizione della rassegna ma da sempre impegnato nella manifestazione con i suoi contributi.
Come di consueto il clou della manifestazione, organizzata dal Comune di Macomer in collaborazione con l´Associazione editori sardi (Aes), l´Associazione librai sardi indipendenti (Alsi) e il Centro servizi culturali, si terrà nelle ex Caserme Mura. Qui sono in programma più di ventisei presentazioni, qui faranno bella mostra di sé i libri di trentaquattro case editrici regionali e quelli di una cinquantina di case editrici nazionali. Il fitto cartellone propone anche una sezione dedicata al teatro, una pensata per il cineforum, diverse mostre e tanti spazi per i più piccoli.
"«Nonostante il momento di crisi abbiamo pensato di mandare avanti la manifestazione – ha detto il sindaco di Macomer Antonio Onorato Succu –. Istruzione e cultura crediamo siano fattori determinanti di progresso e sviluppo». Stesse considerazioni, durante la presentazione della manifestazione sono arrivate da Giovanni Biccai, assessore alla Cultura del comune di Macomer: «Chissà che le soluzioni alla crisi non arrivino proprio dagli investimenti in cultura», ha detto. Sì, perché la Mostra del libro oggi più che in passato è capace di mettere in moto l´intera economia del territorio: il Comune e l´assessorato regionale alla Cultura fanno la loro parte con 50 mila euro ciascuno. Arrivano inoltre soldi dalla Camera di commercio (10 mila euro) che metterà sotto i riflettori alcune importanti realtà produttive del territorio, e per la prima volta contribuisce anche la Provincia di Nuoro (sette mila euro). Stamattina, dopo i saluti delle autorità, la rassegna si apre con la terza edizione del Premio internazionale ´Ennio Zedda´, uno dei più grandi illustratori del primi del secolo scorso, originario di Macomer. L´evento, curato dal Centro internazionale del fumetto di Cagliari e dall´Aes (oltre che dal Comune), sarà l´occasione per presentare il libro di Giuliana Altea e Paola Pallottino, edito dalla Ilisso, ´Ennio Zedda´. Nella giornata di oggi è da segnalare anche, alle 21, lo spettacolo teatrale ´Bellas Mariposas, ovvero ´Musica di parole per amore e rabbia´ con Monica Demuru.
Domani arriva Marco Baliani che alle 21 porta in scena lo spettacolo ´Tracce´. Baliani il giorno dopo incontrerà i giovani per parlare del suo ultimo libro ´L´occasione´, edito da Rizzoli. Venerdì, alle 11, al via anche le proiezioni cinematografiche: si parte con ´Treulababbu´ di Simone Contu, che alla fine della proiezione dialogherà con il pubblico. Sempre venerdì è da segnalare l´incontro con due autori sardi: Jean Claudio Vinci e Andrea Pau, illustratore e autore del libro per ragazzi ´Sognando la finale. Rugby rebels´ (Einaudi ragazzi). Per suggerire quali strategie usare per far leggere bambini e ragazzi, venerdì pomeriggio arrivano anche Mara Dompè, Andrea Pau, Pino Pace e Guido Sardoli. Mentre alle 18 lo scrittore Cristiano Cavina presenta il libro ´Inutile tentare di imprigionare i sogni´, edito da Marcos y Marcos. Un altro protagonista della giornata di venerdì è Gianni Biondillo, vincitore del Premio Scerbanenco per il miglior noir italiano: con i bambini parlerà di scrittura e lettura, ma sarà anche impegnato a coordinare alcuni incontri come quello (alle 21) con Giulio Cavalli, scrittore simbolo della lotta alla mafia, e con Giuseppe Catozzella (domenica alle 19), il giornalista autore di diversi romanzi-inchiesta.
Domenica, ultimo giorno, la letteratura in Sardegna sarà rappresentata dal giornalista Rai Jacopo Onnis, autore del libro ´Il coraggio della verità. L´Italia civile di Giuseppe Fiori´, edito da Cuec, un omaggio al grande giornalista di Silanus. Sempre domenica alle 16.30 si tireranno le somme sullo stato di salute dell´editoria nel convegno ´Oltre i festival. Cultura, comunità, territorio. Nuove idee e nuovi progetti per affrontare la crisi´. Introdurrà la presidentessa dell´Aes, Simonetta Castia. Moderatore sarà il giornalista Vito Biolchini.

 
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna