Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

On the road con i libri Il festival di Mandas nel segno di Lawrence

Rassegna stampa | Mer, 26 Ottobre 2011
LA NUOVA SARDEGNA 26/10/2011

«Mandas è un nodo ferroviario dove questi trenini si fermano e si fanno una lunga, felice chiacchierata dopo il loro arduo inerpicarsi su per le colline». E´ con queste parole cariche di poesia che, quasi cent´anni fa, lo scrittore inglese David Herbert Lawrence parlava della sua tappa a Mandas nel suo Sea and Sardinia, in cui descriveva il viaggio compiuto nell´isola nel 1921. Per ricordare quell´esperienza, e promuovere il territorio, da venerdì a domenica il piccolo centro della Trexenta ospiterà la quinta edizione del festival letterario dedicato proprio a Lawrence: tre giorni di incontri con gli autori, dibattiti e spettacoli uniti dal denominatore comune del viaggio.

Per l´occasione («questo momento è il frutto del lavoro di un interno anno d´attività», dice il sindaco Umberto Oppus) arriveranno in Sardegna due ospiti d´eccezione: Andrea Molesini, vincitore dell´ultima edizione del Premio Campiello con il romanzo Non tutti i bastradi sono di Vienna (Sellerio), e Roberto Costantini che con il suo libro noir Tu sei il male (Marsilio) è stato la rivelazione del genere dell´anno.

Pochi soldi in tasca per il festival che, con appena 10 mila euro, s´è dovuto arrangiare, rinunciando anche quest´anno al Premio letterario che nelle prime edizioni è stato associato alla rassegna. «Il programma sarà molto ricco - avverte lo scrittore Luciano Marroccu - Eppure, mi sento di fare un appello perché si faccia rivivere il premio dando così alla provincia di Cagliari un suo concorso letterario: basterebbero 40 mila euro». Un messaggio alle istituzioni affinché siano più generose con i contributi, insomma, perché, è il ragionamento di Marroccu, quel concorso aperto ai saggi e ai libri di narrativa scritti in italiano e in inglese era capace di attirare case editrici che in Italia si vedono poco in giro, come Oxford e Bloomsbury (la stessa di Harry Potter), col risultato di rendere quella di Mandas un´iniziativa davvero di prestigio.

Dopo l´inaugurazione ufficiale, venerdì alle 16 nell´ex convento, il programma entra nel vivo con «Le rivoluzioni vanno storte», incontro in cui il giornalista Alberto Urgu intervisterà Luciano Marroccu sul suo nuovo libro, un e-book che si intitola appunto le rivoluzioni vanno sempre storte.
Sabato alle 19.30 al Montegranatico, Andrea Molesini parlerà di Non tutti i bastardi sono di Vienna in un incontro in cui sarà intervistato dal docente dell´ateneo cagliaritano Mauro Pala. Domenica alle 16 incontro con il secondo dei super ospiti: Roberto Costantini sarà intervistato da Michele De Mieri. Da segnalare, sabato alle 16, anche l´appuntamento con Marco Aime, antropologo autore del libro I pastori lungo i sentieri della transumanza.

Tra gli altri appuntamenti sono da ricordare sabato alle 12 «Mobilità sostenibile: un viaggio verso un futuro possibile», incontro tra il presidente dell´Arst Giovanni Caria, quello di Legambiente, Vincenzo Tiana e Giorgio Spiga, ideatore del format AlberiLibri.
Il programma prevede anche, venerdì alle 19, un percorso tra vino e letteratura organizzato dal Gal Sarcidano Barbagia di Seulo col Comune di Mandas. Spazio anche allo spettacolo con il Teatro stabile della Sardegna, che sabato alle 21.30 propone «Il canto dell´isola bambina».
Domenica alle 11,30 Michele De Mieri incontra Andrea Tarabbia. Candidato allo Strega nel 2010 con La calligrafia come arte della guerra (Transeuropa Editore), Tarabbia presenterà il suo ultimo romanzo: Il demone a Beslan (Mondadori).

Non poteva mancare il Trenino verde: partirà dalla stazione di Monserrato sabato alle 8.30. Al loro arrivo a Mandas i passeggeri troveranno ad accoglierli i produttori locali che offriranno una degustazione di prodotti tipici.

Durante il festival saranno anche assegnati i premi Ducato d´oro per il giornalismo e per la letteratura. Il primo sarà consegnato al giornalista Rai Paolo Piras. Resta invece segreto il nome di chi sarà premiato per la sezione letteratura.

Sabrina Zedda

 
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna