Vai direttamente al contenuto

SBS

Sardinia Bibliographic Services

Sardinia Bibliographic Services
     
  
Forgotten your password?
Subscribe now!

L´artista di Berchidda si racconta in un libro edito da Condaghes

Press review | Sat, 25 June 2005
ALGHERO. «Non so cosa mi succede quando arrivo in questi luoghi di sera. Così stanco, qualche volta non so neanche dove sono, e dove ero quando sono ancora in alto e si intravedono le prime luci della costa... Quando poi i miei passi accarezzano la terra, il profumo dell´aria e dei fiori mi sveglia e mi sussurra ´Benvenuto Sei Arrivato a casa (...) Ritornerò a morire qui, spero, mi dico, e sto già pensando a quando potrò ripartire un´altra volta». Si apre con queste parole il libro «Paolo Fresu la Sardegna, il jazz», edito recentemente da Condaghes. Parole scritte dal trombettista di Berchidda nel ´97 come introduzione al cd «Wanderlust». Un´abitudine alla scrittura che Fresu coltiva da sempre e che si esprime compiutamente in questo volume, che racconta la vita di un´artista attraverso la sua musica e le sue parole. Il libro è scritto dal giornalista Enzo Gravante, amico ventennale di Paolo Fresu, che riesce a condensare in 210 pagine un´ampia panoramica della poliedrica personalità del trombettista sardo, regalando anche uno spaccato della sua isola. Il volume, che sarà presentato domani alle 17,30 alla libreria Il labirinto di via Carlo Alberto, si apre con una lunga intervista realizzata da Gravante. Parla di un ragazzo, diplomato al conservatorio, che rifiuta l´assunzione alla Sip (oggi Telecom) perché sogna di fare il musicista. Il racconto, supportato da numerose immagini di Fresu (la prima foto con la tromba risale al ´71) compie un viaggio a ritroso che conduce fino ai primi anni della carriera del musicista di Berchidda. In ogni pagina, nel titolo stesso del libro, è presente la Sardegna, terra madre e ispiratrice, luogo dove Fresu coltiva amicizie, sogni e progetti importanti, e fa crescere la sua opera più originale, «Time in Jazz». La genesi del festival è ancora una volta raccontata nel libro dallo stesso Fresu attraverso le note introduttive che ogni anno il musicista scrive in italiano e in sardo nel libretto della manifestazione. Il libro contiene un cd con una selezione inedita di 13 brani che rappresentano il rapporto del trombettista con la Sardegna, il jazz e il mondo etnico.

(mo.de.m.)

 
The book  
Enzo Gravante

Paolo Fresu

"la Sardegna, il Jazz"


Cagliari, Condaghes
2004, pp. 216, Arts
Euro 25,00
Top of page   Stampa Print this page   Condividi Share
Sardinia Bibliographic Services